Il presidente del Csi Reggio Calabria, Paolo Cicciù, premiato col San Giorgio d’Oro

Il Centro sportivo italiano (Csi) si congratula con Paolo Cicciù, presidente del Comitato di Reggio Calabria, che nella giornata di oggi ha ricevuto il “San Giorgio d’oro”, massima benemerenza della Città di Reggio Calabria. Nelle motivazioni che hanno condotto il dirigente ciessino a ricevere questo prestigioso riconoscimento da parte dell’Amministrazione comunale reggina si legge che l’operato di Cicciù – attraverso il Csi – è «permeato dalla consapevolezza che lo sport “non educa a prescindere” e che, principalmente nel nostro fragile e complesso territorio, è uno strumento fondamentale per avviare percorsi educativi tra i ragazzi». E ancora: «La sua vita è un mix di idee, coraggio, testimonianza, coerenza, lungimiranza e tanta passione, principi questi che riversa nella gestione quotidiana del Csi», come hanno detto durante la cerimonia il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà e il suo delegato metropolitano alle Politiche giovanili, Giuseppe Marino consegnando il premio a Cicciù.
 
Grande soddisfazione è stata espressa ha dichiarato Vittorio Bosio, presidente nazionale del Centro sportivo italiano commentando la notizia.  Sentimenti di gratitudine espressi anche da Giorgio Porro, presidente del Csi Calabria a nome del Consiglio regionale e della Conferenza dei presidenti territoriali calabresi dell’Ente di promozione sportiva. 
 
«Dedico questo riconoscimento a tutti i ragazzi incontrati in questi anni di servizio; con tanti di loro ho intrecciato belle storie di sport e di vita. In particolare, voglio esprimere un pensiero agli “sconfitti”, a chi è rimasto ai margini: da oggi si riparte per provare a stare accanto ad ogni giovane. Nessuno escluso, mai», queste le parole di Cicciù a margine della premiazione tenuta in forma ristretta in virtù delle limitazioni dettate dall’emergenza pandemica. 
Posted by | View Post | View Group

Potrebbero interessarti anche...